risparmiare-infissi-pvc

Come risparmiare con gli infissi in PVC

Per comprendere l’importanza della scelta dei migliori infissi nell’ottica di una casa ecosostenibile e votata al risparmio energetico, è sufficiente sottolineare che infissi vecchi o realizzati con materiali scadenti sono i principali responsabili della dispersione energetica di un’abitazione. Per l’esattezza, tra il 25 e il 40% della dispersione energetica totale di un’abitazione passa dalle finestre!

Di conseguenza, la scelta dei serramenti deve tenere conto non solo dell’estetica e del design, ma anche di fattori tecnici legati alle prestazioni energetiche degli infissi, al loro grado di isolamento termico, alla capacità di resistere agli agenti atmosferici: tutti fattori che determinano benefici concreti e risparmio economico a breve e a lungo termine.

Se ti stai chiedendo come risparmiare scegliendo gli infissi giusti, in questo articolo troverai le risposte alle tue domande.

Partiamo dal materiale: legno, alluminio o PVC?

In senso assoluto, non esiste un materiale migliore di un altro: ciascuno di essi possiede ottime proprietà termoisolanti e vantaggi specifici da valutare in base alle proprie esigenze, al contesto climatico in cui è inserita la casa, al comfort abitativo, alla resistenza e al livello di manutenzione richiesto.

Se ci focalizziamo sugli aspetti legati al risparmio in bolletta, alle prestazioni energetiche e all’investimento iniziale, il PVC rappresenta il materiale più affidabile: a fronte di un costo contenuto garantisce elevati parametri di isolamento termico, con in più il vantaggio di resistere a qualsiasi clima e temperatura, di avere una vita media più lunga e di necessitare di una manutenzione ridottissima – al contrario del legno, che invece richiede una manutenzione costante e impegnativa.

Perciò, se stai pensando di sostituire le tue vecchie finestre con infissi ad alte prestazioni energetiche, gli infissi in PVC sono il miglior investimento possibile. Il risparmio, infatti, è sia immediato, sia riscontrabile nel lungo periodo, grazie al costante e considerevole risparmio energetico che potrai “toccare con mano” in bolletta!

porte in pvc 2
Porta balcone WnD con finitura effetto legno

Infissi in PVC: resistenti, termoisolanti e a risparmio energetico

Vuoi scoprire come risparmiare con gli infissi e, nel contempo, trasformare la tua casa in un confortevole guscio termico capace di mantenere la temperatura ideale tutto l’anno?


La prima cosa da imparare per realizzare una casa a risparmio energetico è di non trasgredire la regola della linea continua, nemica giurata dell’efficienza energetica. In altri termini, per non compromettere l’uniformità dell’isolamento termoacustico e per evitare fenomeni spiacevoli quali infiltrazioni, spifferi, formazione di muffa e condensa, è necessario eliminare i cosiddetti ponti termici, che possono essere causati da infissi di scarsa qualità oppure non adeguatamente coibentati e isolati.


Per comprendere più nel dettaglio come risparmiare sostituendo le vecchie finestre con finestre in PVC di nuova generazione, prenderemo in esame sia i benefici economici più immediati e tangibili (ottimo rapporto qualità-prezzo e possibilità di usufruire di detrazioni fiscali), sia quelli a lungo termine, legati al risparmio energetico, alla bassa manutenzione e alla maggiore durata degli infissi in PVC rispetto a quelli realizzati in altri materiali.

Vantaggi immediati degli infissi in PVC

Nel corso dell’articolo, analizziamo i principali vantaggi economici nel breve e nel lungo periodo derivanti dalla sostituzione delle vecchie finestre in legno o alluminio con i più innovativi ed efficienti modelli in PVC presenti sul mercato.

Ottimo rapporto qualità-prezzo

A breve termine, il risparmio più tangibile riguarda l’ottimo rapporto qualità-prezzo dei modelli di porte e finestre in PVC. Acquistare questo tipo di infissi consente di ottenere un beneficio economico immediato, grazie al costo leggermente inferiore rispetto ad altri tipi di infissi. Il gap sul costo di acquisto aumenta ulteriormente se prendiamo in considerazione i prodotti di fascia alta: un infisso in PVC di eccellente qualità presenta un costo decisamente inferiore rispetto ad un pari livello in legno.

Classe energetica più performante

Installare nella propria casa porte e finestre in PVC ad alta efficienza energetica consente di ottenere anche un altro beneficio economico immediato: scegliere infissi di qualità conformi ai requisiti energetici previsti dalle normative può far ottenere al tuo immobile un Attestato di Prestazione Energetica (APE) elevato, fino alla classe A4 – la più virtuosa tra le classi energetiche.


Per un’abitazione classificata in classe energetica alta (A1-A4), rispetto ad una in classe bassa (D-G), le spese di riscaldamento, raffreddamento e acqua calda sanitaria si riducono mediamente del 75%.

Maxi-3G-finestra-salotto-interni-chiari
Finestra Square Maxi 3G WnD

Vantaggi a lungo termine

I vantaggi che nascono dall’adozione di porte e finestre in PVC di ottima qualità non si esauriscono nel momento dell’acquisto o poco dopo, ma durano nel tempo e alcuni si riscontrano solo nel lungo periodo.

Risparmio in bolletta

Scegliendo infissi ad alto isolamento termico avrai una drastica riduzione dei costi energetici e una bolletta decisamente più leggera.

In che modo?

Il PVC è un materiale a bassa conducibilità termica, con ottime performance in termini di isolamento. Ciò significa che infissi ben installati composti da questo materiale riescono a mantenere costante la temperatura interna, limitando notevolmente il fabbisogno energetico della casa. Per avere un piacevole tepore in inverno, e una temperatura fresca in estate, non sarà necessario spendere un capitale in riscaldamento e condizionatori d’aria. Inoltre, i sistemi di chiusura ermetica, le guarnizioni a lunga durata e la possibilità di installare tripli e quadrupli vetri permettono di abbassare ulteriormente le dispersioni energetiche.

Risparmio sui costi di manutenzione degli infissi

Le finestre in PVC, rispetto agli infissi in legno, presentano costi di manutenzione praticamente azzerati. Essendo completamente impermeabile, il PVC, al contrario del legno, non assorbe acqua e riduce drasticamente i rischi di condensa, muffa e infiltrazioni.

Un infisso resistente agli agenti atmosferici (acqua, raggi UV, temperature rigide, umidità, vento, ecc.) non ha bisogno di particolare manutenzione, in quanto, fatto salvo il normale deterioramento dovuto al trascorrere del tempo, non tende a logorarsi, scolorirsi o deformarsi.

Al contrario, le finestre realizzate in materiali più delicati sono maggiormente soggette all’usura degli agenti atmosferici e, a lungo andare, perdono le proprie capacità isolanti determinando spifferi e dispersioni energetiche fatali per la bolletta.

Risparmio sulla sostituzione degli infissi

Per le ragioni appena esposte, gli infissi realizzati in PVC hanno una vita media superiore ad altri tipi di infissi, per i quali, invece, spesso è necessario ricorrere ad una sostituzione anzitempo (andando incontro, dunque, ad un investimento economico importante) proprio a causa della minore resistenza all’usura e agli agenti esterni.

Pertanto, scegliendo porte e finestre ad alta tecnologia e innovazione energetica, i tempi di sostituzione degli infissi si allungano notevolmente.

come eliminare l'umidità in casa
Vetrocamera basso emissiva standard di WnD, dettaglio

Credito Ecobonus

Torniamo ora ad approfondire la questione relativa alle detrazioni fiscali cui hanno diritto i soggetti che realizzano interventi atti alla riqualificazione energetica degli edifici, tra cui rientra anche l’installazione di infissi a risparmio energetico.


A disposizione dei consumatori, c’è il cosiddetto Credito Ecobonus, che consiste in una detrazione fiscale del 50% spalmata su 10 anni, ovvero: si acquistano i nuovi infissi, a sostituzione di quelli vecchi a prezzo pieno e il 50% del costo verrà rimborsato in un periodo di 10 anni.

Conclusioni

Per concludere l’approfondimento su come risparmiare con gli infissi, è bene sottolineare come, per ottimizzare le spese di gestione della casa e ottenere un risparmio concreto sui costi per il riscaldamento/raffreddamento degli ambienti domestici, una delle regole d’oro sia proprio la scelta di infissi a risparmio energetico.


Non infissi qualunque, ma infissi di qualità in PVC che rispondono in modo rigoroso alle normative europee sul risparmio energetico, realizzati da aziende altamente specializzate, come WnD.


Scegliere gli infissi in PVC a risparmio energetico targati WnD significa non solo ottenere una drastica riduzione dei consumi energetici e una bolletta che incide molto meno sul bilancio familiare, ma anche avere garanzia del massimo delle prestazioni in chiave di isolamento termoacustico, grazie all’impiego di materiali e tecnologie all’avanguardia.


Tutti i modelli proposti da WnD ti assicurano di poter contare su un design sempre più curato e ricercato, con infinite possibilità di personalizzazione, avere a cuore le tematiche ambientali, la salubrità degli ambienti domestici e la qualità della propria vita.

Vuoi risparmiare con nuovi infissi in PVC?

Condividi questo articolo su

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Potrebbero interessarti anche

durata-infissi-in-pvc

Quanto durano i serramenti in PVC?

Il PVC, grazie alle proprie caratteristiche, resiste bene al passare del tempo e alle intemperie, anche se installato in zone con un clima difficile, oppure in zone marine. Rispetto ad altri materiali, PVC ha ottimo rapporto qualità-prezzo ed elevate prestazioni termoisolanti.

Leggi tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>