come risparmiare in casa

Come risparmiare in casa scegliendo gli infissi giusti

La scelta degli infissi passa sia per esigenze estetiche legate allo stile della propria abitazione, che per fattori più pratici che riguardano la funzionalità e il risparmio energetico.

Quest’ultimo aspetto è probabilmente quello che per molti fa la differenza e che può determinare in maniera decisiva la scelta degli infissi, influenzando anche l’orientamento stilistico. Infatti, a parità di sicurezza, isolamento acustico, resistenza agli agenti atmosferici, durabilità nel tempo e cura del design, la tendenza è quella di investire in un prodotto che, nel lungo termine, possa apportare dei reali benefici economici. Vale a dire, un risparmio energetico che si traduca in tangibile risparmio in bolletta.

In questo articolo ti mostreremo come risparmiare in casa scegliendo gli infissi giusti, in particolare focalizzando l’attenzione sugli infissi in PVC, che, dal punto di vista del risparmio energetico, garantiscono un isolamento termico eccellente.

Se vuoi scoprire come risparmiare in casa in maniera continua e duratura grazie alla giusta scelta degli infissi, la nostra guida sarà un buon punto di partenza per fare chiarezza sui criteri di classificazione e assegnazione delle classi energetiche di un immobile. Ti aiuteremo inoltre a individuare i fattori che incidono maggiormente sull’isolamento termico dei serramenti, sulla loro idoneità a difendere dalle infiltrazioni, sulla capacità di mantenere costante e uniforme la temperatura dell’ambiente, nonché a comprendere come risparmiare in casa attraverso l’utilizzo della tecnologia applicata alla produzione di infissi ad alte prestazioni energetiche.

Infissi in PVC: scegliere solo aziende specializzate

La fondamentale premessa a qualsiasi successivo consiglio su come risparmiare in casa è la seguente: non tutte le finestre in PVC sono uguali e non tutte le aziende investono allo stesso modo per garantire uno standard produttivo all’altezza dei parametri europei, sempre più esigenti in termini di isolamento termico, risparmio energetico, bioedilizia ed ecosostenibilità.

Dunque, per definire una strategia efficace che consenta di risparmiare sul consumo di energia elettrica in casa, sarà bene affidarsi solo ad aziende altamente specializzate e all’avanguardia nel panorama internazionale della produzione di infissi in PVC. Tra queste, WnD è un’azienda specializzata nella produzione di infissi in PVC di nuova generazione, realizzati con materiali sempre più innovativi e sofisticati.

Le finestre in PVC firmate WnD, garantiscono un eccellente comfort d’utilizzo grazie ad un’anima tecnologica in costante evoluzione, all’elevata qualità dei componenti utilizzati, all’attenzione ai dettagli e alla particolare cura impiegata in ogni fase della produzione. A completare il posizionamento dell’azienda in un ambito di assoluta eccellenza è il personale altamente qualificato e il comune obiettivo di mettere sul mercato prodotti estremamente affidabili in termini di prestazioni e durata nel tempo.

Particolare cura viene riposta da WnD alle esigenze dei consumatori in termini di rapporto qualità prezzo e di risparmio economico sulla bolletta dell’energia elettrica. Per questo l’azienda è costantemente orientata alla ricerca di nuove soluzioni in termini di tecnologie, materiali e processi lavorativi che permettano di ottenere nuovi modi per risparmiare in casa e di garantire infissi dalle prestazioni energetiche sempre più efficienti.

WnD dimostra inoltre che etica ambientale ed estetica non solo possono convivere, ma formano un binomio vincente. L’azienda offre prodotti di altissima qualità, in grado di coniugare un design particolarmente accattivante e stilisticamente ricercato con una grande attenzione all’ambiente: il PVC utilizzato per gli infissi è infatti completamente riciclabile ed ecocompatibile, pertanto può essere reintrodotto nel ciclo di produzione al 100%.

Come ottenere lo sconto in fattura sugli infissi in PVC
Finestra Square Plus WnD

Infissi in PVC: scegli i primi della classe

Il Problem Solving Strategico ci insegna che se esiste un problema, esiste anche la sua soluzione.

Nel nostro caso specifico, il tuo “problema” è quello di capire come risparmiare in casa scegliendo gli infissi giusti, e la soluzione immediata (e apparentemente più ovvia) è quella di cambiare i vecchi serramenti scegliendo infissi in PVC ad alto isolamento termico e rendimento energetico.

Ma non è tutto!

Come ogni cambiamento migliorativo della casa, anche questo produrrà una serie di ulteriori miglioramenti a cascata, a cominciare da un fattore determinante per aumentare il valore commerciale del tuo immobile: ottenere un Attestato di Prestazione Energetica (APE) in classe A4, la più virtuosa tra le classi energetiche.

Infatti, la scelta di porte e finestre ad elevato isolamento termico, apporta una serie di benefici concreti e crea risparmio economico sul breve e sul lungo termine.

In altre parole, migliorando l’efficienza energetica del tuo immobile, gli infissi in PVC ti garantiscono una serie di vantaggi:

  • Rispetto per l’ambiente: le abitazioni certificate con classe A4 sono definite ad “energia zero” ed hanno consumi energetici inferiori a 30 kWh/mq l’anno; questo significa minori emissioni di gas serra nell’atmosfera e, quindi, minore inquinamento.
  • Risparmio in bolletta: tra una casa nuova o ristrutturata classificata tra le classi energetiche più performanti (A1-A4) e una più vetusta o comunque rientrante tra le ultime classi energetiche (D-G), le spese di riscaldamento, raffreddamento e acqua calda sanitaria si riducono mediamente del 75%; ossia, le spese annuali di una casa in classe energetica alta oscillano tra i 200 e i 330 euro per 100 mq.
  • Ecobonus 2019: sono previste importanti detrazioni fiscali 2019 per chi effettua sul proprio immobile interventi di risparmio energetico ed efficientamento energetico, tra cui rientra a pieno titolo il Bonus finestre ed infissi, che da diritto a una detrazione del 50% agevolabile sia con l’Ecobonus che con il bonus ristrutturazioni.

Come risparmiare in casa con gli infissi: ecco le regole d’oro

Come risparmiare in casa grazie alle finestre ad alta efficienza energetica? Come funzionano e in cosa differiscono da quelle “tradizionali”? Ci fanno davvero risparmiare sulla bolletta?

Pensiamoci bene: scegliere una finestra di bassa o media qualità, senza valutare adeguatamente le sue prestazioni energetiche, né le sue caratteristiche in chiave risparmio energetico, è decisamente un pessimo affare. Avrai forse risparmiato qualcosa sul costo d’acquisto, ma questo finto risparmio si ripercuoterà sulla tua economia domestica e sulla tua salute con la violenza di un boomerang.

Al contrario, scegliere infissi in PVC ad alta efficienza energetica si rivelerà un ottimo investimento: a dirlo non siamo noi, ma la tua bolletta dell’energia elettrica!

Chi ha imparato come risparmiare in casa sui costi dell’energia elettrica sa perfettamente che la scelta di infissi a risparmio energetico è una delle regole d’oro. E lo sanno bene anche le aziende, sempre più specializzate nella produzione di infissi ad alta efficienza energetica. Non a caso, tutte le finestre in PVC WnD si sono collocate nelle classi energetiche più alte della scala.

come-scegliere-gli-infissi-giusti
Finestra Konfortline WnD

Finestre ad alta efficienza energetica

Ma quali sono le caratteristiche che rendono le finestre in PVC WnD il top di gamma per l’isolamento termico e l’efficienza energetica?

Scopriamole insieme:

  • Parametri statici ottimali: un eccellente isolamento termico non può che iniziare dalla solidità degli infissi, la cui stabilità strutturale è garantita da robusti sistemi di rinforzo in acciaio galvanizzato con spessore tra 1,5 e 2,5 mm.
  • Chiusura ermetica: l’utilizzo delle più moderne e sofisticate guarnizioni a lunga durata è la migliore garanzia dell’impenetrabilità di calore, freddo e acqua, azzerando di fatto i rischi di infiltrazioni, dispersione di calore e formazione di muffa. La chiusura ermetica delle finestre in PVC WnD è sinonimo di resistenza a qualsiasi agente atmosferico e a qualsiasi temperatura, nonché garanzia di resistenza e durata nel tempo.
  • Materiali innovativi: le guarnizioni delle finestre in PVC WnD sono composte da elastomero termoplastico, un materiale di ultima generazione dall’altissima capacità isolante. Tali guarnizioni riescono a mantenere una grande elasticità anche a temperature “impossibili”, dai -50° ai +120°.
  • Eccellente isolamento termoacustico: grazie a profili di spessore tra 70 e 85 mm e alla presenza di 5 o 6 camere nell’anta e nel telaio, gli infissi WnD assicurano un isolamento termico e acustico fino a Uw = 0,6 W/m2k.
  • Trasmittanza termica: la vetrocamera da 24 mm di spessore con gas Argon assicura una trasmittanza termica ottimale (Ug=1.0 W/m2K), mentre i modelli con triplo vetro raggiungono parametri addirittura eccellenti (Ug=0,7 W/m2K).
  • Casa in perfetta salute: non dimentichiamo che le finestre di ultima generazione, oltre a garantire performance energetiche di alto livello, mantengono gli ambienti salubri, asciutti e privi di umidità. Il sistema di microventilazione presente in questi infissi garantisce un corretto ricircolo d’aria che previene la formazione di muffe, evita sbalzi di temperatura e migliora la salubrità della tua casa.

Per ottenere il massimo grado di isolamento termico della propria abitazione, tuttavia, non basta scegliere una finestra performante. Questo è solo il punto di partenza, un altro fattore fondamentale è il processo di posa e di installazione degli infissi.

Per evitare di vanificare tutti i benefici degli infissi in PVC ad alta efficienza energetica è importante affidare la posa a personale esperto e qualificato. Solo un’installazione a regola d’arte farà sì che la finestra renda al massimo delle sue potenzialità, evitando la formazione di spifferi e dispersioni di calore che inciderebbero in maniera negativa sui costi del riscaldamento.

Per concludere i nostri consigli su come risparmiare in casa scegliendo gli infissi giusti, è bene sottolineare ancora una volta l’importanza di affidarsi ad aziende altamente specializzate e a prodotti di qualità che rispondano in modo rigoroso alle normative europee sul risparmio energetico.

Sostituire le vecchie finestre in legno o in alluminio con i moderni modelli in PVC rappresenta un ottimo investimento da più punti di vista:

  • Risparmio economico immediato (drastica riduzione dei costi energetici)
  • Ottimizzazione dei costi di gestione dell’abitazione
  • Risparmio sui costi di manutenzione degli infissi (quasi azzerati)
  • Risparmio sulla sostituzione (i cui tempi si allungano notevolmente se scegliamo infissi ad alta tecnologia e innovazione energetica)
  • Valorizzazione dell’immobile: gli infissi in PVC ad alta efficienza energetica, come visto, consentono di ottenere per la propria abitazione una classe energetica alta, che, a sua volta, fa salire il valore dell’immobile.

In conclusione, perché scegliere infissi in PVC per la tua casa?

Per tradurre in termini concreti l’importanza della scelta degli infissi nella realizzazione di una casa ecosostenibile e votata al risparmio energetico, basti pensare che, mediamente, i serramenti possono causare dal 25% al 40% della dispersione energetica totale della casa.

I serramenti in PVC WnD rispettano gli standard richiesti per gli edifici a basso consumo. Assicurano infatti elevati parametri di isolamento termico e acustico con i loro profili a 5 e 6 camere di anta e telaio e le vetrocamere riempite di gas Argon a bassa conduttività, che ottimizzano ulteriormente l’isolamento e prevengono la formazione di muffa e umidità.

Scegliere gli infissi in PVC a risparmio energetico WnD significa rispettare il pianeta e avere a cuore la salubrità degli ambienti domestici e la qualità della propria vita. Questa scelta permette di avere la garanzia del massimo delle prestazioni, grazie all’impiego di materiali e tecnologie all’avanguardia che consentono, non ultimo, una drastica riduzione dei consumi energetici e una bolletta decisamente meno pesante.

Vuoi risparmiare nella scelta dei tuoi infissi?

Condividi questo articolo su

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>